fbpx

La mente umana segue uno schema che devi conoscere

Ho voluto soffermarmi a parlare del meraviglioso mondo all'interno della mente umana per un semplicissimo motivo.

Non so se ti sia mai successo di dover prenotare un hotel su Booking.
Se non lo conoscessi, Booking.com è un'agenzia di viaggi online per le prenotazioni di alloggi che funge da motore di ricerca dove puoi trovare al suo interno tantissime strutture alberghiere e appartamenti e pur essendo stato lanciato veramente nel 2005 ad oggi vale circa 23,9 miliardi di dollari.
Non male direi, ma a cosa è dovuto il loro successo?
Sicuramente all’abilità di avere all’interno una vastissima scelta per il cliente finale ma uno dei fattori determinanti è la loro capacità di mettere un “senso d’urgenza” a chi è davanti al pc.

Stai guardando un hotel? Esce la scritta: “è appena stata prenotata una stanza, ne rimangono poche!”
Inizi a guardare un’altra stanza? Esce la scritta: “ultima stanza rimasta! Prenotala in fretta, di solito in questo periodo dell’anno sono sempre prenotate”.

Insomma, sono dei maledetti geni, conosco perfettamente gli schemi della mente umana, e lavorano sul tuo senso di perdita ed alla fine, per paura di non trovare più nulla o di trovare prezzi più alti tu cosa fai? prenoti!

La mente umana segue degli schemi precisi
Conoscere gli schemi che ci spingono all'azione è un tuo dovere

“LA MENTE UMANA AGISCE DI PIÙ PER LA PAURA DELLA PERDITA CHE PER IL DESIDERIO DELLA VINCITA”

Dimmi ora, se una persona non comincia l’attività con te, ci rimetti tu, o ci rimette lui?
Lui!
Dunque chi dovrebbe avere il coltello dalla parte del manico?
Tu!

Mi ricordo ancora quando nel Giugno 2015 ero sul pieno della mia esplosione nel business, appena tornato da un evento dove ero stato premiato con il riconoscimento più ambito dell’azienda, dopo aver esposto un discorso di fronte a oltre 10.000 persone e con guadagni che superavano mensilmente quello che prima prendevo in un anno.
Mi reco al supermercato del mio paese e con l’autostima di Zlatan Ibrahimovic guardavo il mondo attorno a me come se fosse mio.
Finché camminavo nel corridoio del supermercato, vedo dall’altra parte che stava passando un mio vecchio amico!
Nel mentre che lo guardo, mi rendo conto che fa palesemente finta di non vedermi e che cerca di fare il giro largo. Avrei potuto far finta di niente anche io? Certo, ma non sarei stato me stesso, dunque accelero il passo, vado verso di lui e lo chiamo ad alta voce.

Quando non poteva più far finta di nulla, mi guarda impaurito e mi dice:
“Ciao Tommy, guarda te lo dico subito, se vuoi parlarmi delle tue cose non mi interessa”.

Ti giuro, in quel momento ho pensato di tutto!
Incontri un vecchio amico e non gli chiedi neanche come sta, non mostri un minimo di felicità e addirittura te ne esci con queste parole.
Considerando poi come sono fatto io, che mi sono sempre affidato all’ambizione e se una persona non era in target piuttosto non le parlavo nemmeno!

La mente umana è più stimolata dalla paura che dalla vincita
Conoscere gli schemi mentali ti aiuterà ad ottenere ciò che vuoi

Riepilogando quanto successo

Io: sulla cresta dell’onda nel momento di più grande acclamazione della mia vita, potevo girare il mondo, vivevo in una villa di 4 piani con la Jacuzzi in camera guidando un Mercedes nuovo fiammante
Lui: facendo l’apprendistato, quindi lavorava gratis, e senza un quattrino.

E nella sua testa era preoccupato che io gli rompessi le scatole!
Ti è mai successo?
In quel momento avrei davvero voluto dargli un cazzotto, magari si svegliava e ne avrebbe avuto di bisogno ma considerando che non so neanche catturare una mosca mi sono affidato alla psicologia, gli ho messo una mano sulla spalla, l’ho guardato dritto negli occhi e gli ho detto:
“Waw! Apprezzo un sacco che tu abbia pensato di poter collaborare con me! Purtroppo ti sarai reso conto che le cose stanno andando veramente da dio e in questo momento sono sincero, non avrei proprio il tempo da dedicarti! Non voglio illuderti, non so se saresti la persona adatta per lavorare al mio fianco ma apprezzo davvero che tu lo abbia pensato, buon proseguimento”
E me ne sono andato.

“la paura della perdita è più forte del desiderio della vincita”

E nella sua testa avrà iniziato a domandarsi:
“ma se in quelle attività lì mi dicono che devi solo coinvolgere gente a caso, eppure il Tommy mi dice che non mi vuole, non è che mi sto perdendo qualcosa e che funziona davvero?”

Il giorno dopo mi è arrivato un messaggio, indovina chi era?
Chi era che voleva sapere cosa avrebbe dovuto fare per essere adatto?


Ti posso anche confessare che così facendo, essendo noi che togliamo l’opportunità in stile non ti vedo pronto per cominciare, le persone che nonostante in questo momento dovessero prendere altre strade, se in futuro volessero valutare l’idea di buttarsi in questo settore, sai chi contatterebbero?
Te!
Perché sei sempre rimasto in buoni rapporti, capendoli, senza mai pressarli ed addirittura eventualmente essendo tu a spiattellargli un realistico e sincero no per il bene di entrambi!

Ho scritto un articolo dove ho parlato delle strategie che uso, un po come quella che ti ho appena descritto, potrebbe tornarti utile leggerle e applicarle.

La mente umana segue degli schemi precisi la paura ci stimola
Nessuno prova piacere a perdere e siamo disposti a tutto pur di non perdere

La mente usa gli stessi schemi per tutto, anche nelle relazioni amorose

Porto un altro esempio.
Ricordo da giovane che tra le mie varie amiche, alcune si differenziavano davvero per la loro bellezza.
Ovviamente erano tanti coloro che gli ronzavano attorno ma sapete la maggior parte di queste mie amiche di chi si infatuavano ogni volta? Del classico ragazzaccio che le trattava male.

Potevano ambire praticamente a chiunque eppure ogni volta, ripetutamente, cadevano in queste situazioni e frustrate si arrabbiavano e domandavano a loro stesse cosa sbagliassero e perché questi individui non gli dedicassero le attenzioni che desideravano.

Più questi ragazzacci scappavano e più le ragazze li volevano.
Non ti sembra strano?
Eppure è così che ragiona la mente umana, proprio perché nella loro testa pensavano di poter avere chiunque, il sapere che qualcuno non lo potevano avere le faceva impazzire.

Più un qualcosa è esclusivo e più la gente lo vuole.
Più mostriamo che non è per tutti e più tutti lo vogliono.

Louis Vouitton, Gucci, D&G, cos’hanno in comune?
Costano tanto!
E quindi, in pochi possono averli!
E quindi, tutti lo vogliono!

L’oro e i diamanti valgono tanto, perché?
Sono rari ed esclusivi!


E te sei esclusivo o sei te che rincorri chiunque?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TOMMASO ALOISI

Talent scout

info@tommasoaloisi.com+39 3408307587
© Tutti i diritti riservati
a site by webrandinglab.
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram